A chi si rivolge

La legge n. 220 del 11/12/2012 ha disciplinato dopo circa 40 anni la materia del condominio, introducendo nuovi obblighi per gli amministratori.

Tra questi quello formativo, divenuto un cardine della riforma e una condizione necessaria per svolgere la professione.

Il Decreto del Ministero della Giustizia – n. 140 del 13 agosto 2014, disciplinando nel dettaglio i criteri, i contenuti e le modalità di svolgimento dei corsi di formazione, ha previsto il superamento con esito positivo di un corso di formazione professionale della durata di 72 ore per l’abilitazione e di 15 ore per l’aggiornamento annuale.

 

Obiettivo del corso

Il percorso formativo mira a formare una figura professionale altamente qualificata, rendendola preparata su materie giuridiche, fiscali e tecniche, fondamentali per una buona conduzione e gestione del condominio.

 

Modalità lezioni

Le lezioni si svolgeranno in modalità FAD con il supporto di slide, esercitazioni on line, continui contatti con il docente e il tutor responsabile del corso, web chat e possibilità di assistere alle lezioni in modalità call conference.

 

Programma del corso
– L’amministratore condominiale, con particolare riguardo ai compiti ed ai poteri dell’amministratore
– La sicurezza degli edifici, con particolare riguardo ai requisiti di staticità e di risparmio energetico, ai sistemi di riscaldamento e condizionamento, agli impianti idrici, elettrici ed agli ascensori e montacarichi, alla verifica della manutenzione delle parti comuni degli edifici ed alla prevenzione incendi.
– Le problematiche in tema d spazi comuni, regolamenti condominiali, ripartizione dei costi in relazione alle tabelle millesimali.
– I diritti reali, con particolare riguardo al condominio degli edifici ed alla proprietà edilizia.
– La normativa urbanistica, con particolare riguardo ai regolamenti edilizi, alla legislazione speciale delle zone territoriali di interesse per l’esercizio della professione ed alle disposizioni sulle barriere architettoniche.
– I contratti, in particolare quello d’appalto ed il contratto di lavoro subordinato.
– Le tecniche di risoluzione dei conflitti
– L’utilizzo degli strumenti informatici
– La contabilità

 

Modalità d’esame

Al termine del corso verrà somministrata una prova con domande a risposta multipla. Al superamento della verifica verrà rilasciato attestato valevole sull’intero territorio nazionale.